fotogrammetria con drone
 

Il mercato dei sistemi aeromobili a pilotaggio remoto sta generando moltissime opportunità di business per i professionisti che hanno creduto, fin da subito, in questa nuova tecnologia.

L’impiego di droni per attività di videoripresa aerea rappresenta “la porta d’ingresso” all’impiego professionale di SAPR, ma c’è un altro settore (più specialistico, ma non meno interessante) rivoluzionato dall’impiego di droni: quello della fotogrammetria aerea.

L’aerofotogrammetria è stata “impattata” al pari di video&foto dall’arrivo di droni.

Tutti ne parlano, ma in realtà sono pochi gli operatori di Sistemi Aeromobili a Pilotaggio Remoto in grado di svolgere attività di rilievo fotogrammetrico aereo in termini concreti e professionalmente vendibili.

A partire dal diffusissimo DJI Phantom, salendo verso SAPR più specialistici ed equipaggiati con fotocamere più potenti, sono tantissimi i droni che possono essere impiegati per attività di fotogrammetria aerea e rilevamenti 3D.

Operare correttamente l’attività di rilievo aereo, e saper utilizzare un software di elaborazione fotogrammetrica e 3D mette nella condizione di proporsi come professionista in una moltitudine di mercati: dalla geologia all’architettura, dall’edilizia ai beni culturali, non dimenticando attività di misurazione volumetrica per terreni di prossima edificazione o per cave

Il corso prevede il rilascio dell’attestato Pilota APR categoria Mc classe VL e L (tutte e due le classi) per operazioni non critiche

FOTOGRAMMETRIA

1) Principi della fotogrammetria.

2) Fotogrammetria da drone: potenzialità applicative di rilievo della metodologia fotogrammetrica da drone, approcci e tecniche di modellazione tridimensionale a partire dalle immagini acquisiste con rilievo da drone.

3) Programmazione Volo automatico e rilievo fotogrammetrico con SAPR.

4) Architettura di un SAPR dedicato alla fotogrammetria: impiego delle tecnologie aeronautiche tradizionali nella costruzione dei SAPR.

5) Quadro normativo e regolamenti Enac per utilizzo SAPR.

6) Applicazioni con AGISOFT PHOTOSCAN.

7) applicazioni CAD

PILOTAGGIO SAPR

Il Corso è strutturato in diversi moduli formativi teorici e pratici. I moduli trattano gli argomenti obbligatori stabiliti dal regolamento ENAC in vigore “Mezzi aerei a Pilotaggio Remoto” Edizione 2 del 16 luglio 2015

  • Normativa Aeronautica: vengono presentati gli enti aeronautici nazionali e internazionali responsabili della emanazione delle normative, nonché gli obiettivi della regolamentazione. Viene presentata la normativa italiana su impiego SAPR, nonché le circolari e norme esplicative emanate dall’ENAC. Vengono introdotte le regole dell’aria, la definizione degli spazi aerei e le regole di circolazione degli APR. Vengono definiti i ruoli di pilota e operatore APR, nonché requisiti in termini di attestato/licenza, doveri e responsabilità. Vengono introdotti i documenti che l’operatore di APR deve avere in suo possesso: manuale operatore, manuale operazioni, Log Book Pilota, Technical Log Book APR, modelli di segnalazione incidenti.

  • Meteorologia: vengono presentati gli aspetti principali inerenti l’atmosfera, le nubi, i venti,la visibilità in volo ed al suolo, la nebbia e la foschia.

  • Circolazione aerea: Servizi ATS; frequenze aeronautiche; alfabeto ICAO; fraseologia comune.

  • Impiego dei SAPR: vengono introdotti i principi del volo (portanza, resistenza, propulsione; assi di rotazione, stabilità, ecc. ). Vengono presentati e mostrati i componenti del SARP, le tipiche procedure e sistemi di emergenza, le modalità di volo e le funzionalità più comuni dei flight controller. Vengono descritte le prestazioni dei SAPR e le caratteristiche che influenzano la sicurezza delle operazioni.

  • PRESTAZIONI DI VOLO E PIANIFICAZIONE: Principi di aerodinamica: portanza e resistenza; Principi di volo degli APR: ala fissa, elicottero, multicottero, dirigibile. Assi di rotazione e movimenti in volo I pesi e il centraggio, il payload, limitazioni. Inviluppo di volo, effetto della quota e della temperatura, command override e failsafe. Procedure e fasi del volo: check list, pre/post flight, manovre di emergenza, terminazione del volo, command override, sistemi di terminazione del volo Evoluzioni e previsione dei fenomeni meteo; i bollettini meteorologici; influenza orografica Verifiche sul luogo, permessi landowner.

  • SAFETY E GESTIONE DEL RISCHIO: Principi di Safety. Fattore umano; good airmanship; situational awarness, stress, clima e prestazioni umane Verifica rispondenza alle norme (compliance check list). Risk Management: pericoli, probabilità, matrice di rischio, azioni mitiganti. Identificazione della missione, verifica fattibilità, selezione dell’area operativa

  • Realizzazione di 30 missioni di volo di almeno 10 minuti

56 ore

  • Nessuno
  • Rilascio dell’attestato di frequenza al corso
  • Manuale
  • Previo superamento dell’esame: attestato di pilota SAPR (Sistemi Aeromobili a Pilotaggio Remoto), con validità legale su tutto il territorio nazionale che verrà rilasciato da un Centro Addestramento certificato ENAC (rif. Enac. APR. CA. 034.)
Torna al al catalogo dei corsi

Per informazioni e supporto per l’iter burocratico per la richiesta dei voucher professionisti (P.IVA e Gestione Separata INPS) contatta professionisti@formatica.it